Ritardi aerei per sciopero: passeggeri vanno indennizzati

La Corte UE apre le maglie agli indennizzi per voli cancellati e in ritardo, nell’ipotesi in cui la compagnia, per assenza in massa del personale, si veda costretta a non poter rispettare il programma dei voli.

Con la pronuncia depositata il 17 aprile scorso, con la quale i giudici europei hanno trattato ben 30 cause riunite, viene fornita una nuova interpretazione di “circostanze eccezionali”, in presenza delle quali la compagnia aerea può legittimamente rifiutare di liquidare gli indennizzi previsti dal Regolamento n. 261/2004, recante regole comuni per la compensazione e l’assistenza ai passeggeri nelle ipotesi di negato imbarco, di cancellazione del volo ovvero di ritardo prolungato.

(Fonte: http://www.altalex.com/documents/news/2018/04/18/sciopero-aereo-per-circostanze-eccezionali)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *